A Monreale le scarpette rosse dei ceramisti Giuliano e Rorò contro la violenza sulle donne

Anche il Comune di Monreale, attraverso le opere dei ceramisti Nicolò Giuliano e Rorò, aderisce all’iniziativa lanciata dall’Associazione Italiana Città della Ceramica “Scarpette Rosse in Ceramica” per lanciare da Monreale un segno, un grido poetico attraversa l’Italia operosa per dire NO alla violenza sulle donne è un “imperativo categorico” da parte delle maestranze migliori di un’Italia civile, solidale, aperta, che sceglie l’arte e la creatività per testimoniare sdegno e impegno su uno dei drammi più aberranti che colpiscono l’umanità.

La realizzazione da parte dei ceramisti di scarpe rosse, d’artigianato artistico, da collocare ed esporre all’interno dei palazzi delle Istituzioni cittadine, nelle scuole, nelle biblioteche, nelle piazze e in contesti urbani i più diversi, quest’anno in cui la vita sembra essere sospesa, ripiegata in una dimensione esclusivamente privata e domiciliare e per questo in grado di rendere ancora più acuti e sommersi gli abusi e le violenze, assume il valore di un atto civico contro l’orrore, ancor prima che artistico.

“Le città italiane della ceramica – dicono i promotori dell’iniziativa – sono depositarie di antichi valori artistici e culturali che fanno comunità ed è importante che da queste realtà parta un messaggio tanto forte e significativo contro un dramma umano e sociale”.

Ricevi tutte le news
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.