Un milione per la Scuola di Pioppo abbandonata, il progetto 92esimo in graduatoria

Adesso, si attende l'esito definitivo e la dotazione finanziaria, come fa sapere il sindaco

Continua l’iter per la riapertura della Scuola Materna di Via Polizzi, chiusa da oltre 8 anni a causa di eventi rimasti oscuri. La scuola, dopo anni di chiusura, sembrerebbe ormai inagibile e dovrebbe subire una corposa opera di ristrutturazione. La scuola, che si trova a Pioppo, è stata inserita in un progetto di ristrutturazione grazie a un bando del Ministero dell’Istruzione che recepisce fondi europei.

Il progetto definitivo per i lavori di ristrutturazione delle Scuola Materna di Via Polizzi si è piazzato alla 92esima posizione in graduatoria. Il progetto prevede l’elargizione di fondi per oltre un milione di euro.

Adesso, si attende l’esito definitivo, come fa sapere il sindaco. Bisognerà coprire se, in base ai fondi disponibili, la scuola Materna di via Polizzi, potrà rientrare o meno ad aggiudicarsi le somme. “Aspettiamo la dotazione finanziaria – dice a MonrealeSi il sindaco di Monreale, Alberto Arcidiacono -. Non sappiamo quanti progetti saranno finanziati ma siamo tra quelli ammessi”.

Se il progetto definitivo dovesse essere finanziato, sarebbe punto di svolta atteso da anni per Pioppo, da quando nel 2012 per cause e motivazioni messe in dubbio su più fronti, è stata decisa la sua chiusura e il conseguente trasferimento delle classi all’interno di una struttura privata, pagata con soldi pubblici.

Negli scorsi anni venne nominata anche una Commissione d’inchiesta consiliare la quale sostenne che “la scuola non andava chiusa in quanto non presentava alcun problema strutturale così grave da comprometterne la fruibilità”. I 5  consiglieri della Commissione presentarono alla magistratura le carte prodotte nel corso dell’inchiesta, poco o nulla però venne fuori nel proseguio delle indagini.

Nel dettaglio, l’importo approvato ammonta a 1.042.000 euro. L’importo dei lavori previsti è di circa 693 mila euro mentre le somme a disposizione dell’amministrazione si aggirano attorno ai 122 mila euro. Le somme rimanenti copriranno l’Iva e altri oneri.

Ricevi tutte le news
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.