Incendio a Monreale uccide una donna, il figlio ha tentato di salvarla

Sul posto anche i carabinieri di Monreale e il medico legale per l'ispezione del corpo

Le fiamme partite da una stufa o da una sigaretta. Sono queste le ipotesi avanzate dopo la tragedia che si è consumata questa mattina a Monreale. Giuseppa Balistreri, 91 anni, è la vittima di quello che forse è da considerare una tragica fatalità. Una donna che, nonostante l’età avanzata, aveva ancora voglia di vivere per i figli e i nipoti che purtroppo scompare, tra l’incredulità per quanto accaduto, a causa di un incendio imperversato all’interno del suo appartamento di via Baronio Manfredi.

Questa mattina, attorno alle 8, le sirene dei vigili del Fuoco hanno svegliato Monreale. I mezzi dei pompieri sono arrivati nel giro di pochi minuti dopo la chiamata dei parenti di Giuseppa Balistreri. Hanno trovato una stanza ancora in fiamme e il corpo della donna riverso per terra.

Il racconto dei parenti è crudo e denso di dolore. La donna era ancora in vita quando il figlio è entrato dentro quella stanza avvolta dalle fiamme e dal fumo. Ha rotto l’imposta della veranda retrostante per arrivare alla madre. Dopo essere entrato, ha tentato di portare fuori la donna ma senza riuscirci. Ha tentato in tutti i modi senza però riuscire nell’impresa di metterla in salvo. Scene di dolore davanti il piccolo stabile di via Baronio Manfredi dove sono arrivati diversi parenti.

Sul posto anche i carabinieri di Monreale e il medico legale per l’ispezione del corpo. I Vigili del Fuoco hanno eseguito i rilievi di rito per stabilire le cause del rogo. Sul posto anche la Polizia Municipale monrealese a coordinare la viabilità.

“Un incendio ha tragicamente strappato la vita ad una nostra concittadina, ci stringiamo alla famiglia in un momento di grande mestizia”. Questo il commento del sindaco Alberto Arcidiacono.

Ricevi tutte le news
1 Commento
  1. […] LEGGI QUI L’AGGIORNAMENTO […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.